Cena di Gala per l’inaugurazione dell’anno giudiziario – CDO Avvocati Milano; l’intervista ai Giovani dello Studio Fornari e Associati

video
Avv. G.R. Stumpo, Cofounder LawTalks.it “1° febbraio 2020, siamo al Palazzo del Ghiaccio per la serata dell’Ordine degli Avvocati di Milano di  inaugurale dell’Anno Giudiziario. Ho la fortuna di avere al mio tavolo un gruppo di giovani, tutti dello stesso Studio e tutti penalisti. Allora Enrico, cosa ti aspetti tu dall’Ordine degli Avvocati di Milano?”

Avv. Enrico Di Fiorino, Partner Studio Legale Fornari e Associati

Giovanna, noi siamo cinque ragazzi e ci riteniamo davvero dei privilegiati.  Lo siamo perché abbiamo avuto la possibilità di fare quello che ci piace e di aver trovato qualcuno che ci dà l’opportunità come noi riteniamo di dover fare. Questo ci aspettiamo che faccia anche l’Ordine, per tutti i giovani che oggi, in un momento davvero difficile secondo me per la nostra professione e per la nostra categoria. Ci aspettiamo che l’Ordine possa dare un’opportunità a tutti i giovani. Questo è quel qualcosa che oggi manca; e per cui ci aspettiamo una risposta da parte dell’Ordine.

Una sorta di servizio…

Sì, una sorta di servizio. Guarda, noi siamo davvero fortunati di aver trovato qualcuno che ci ha regalato una possibilità, che ci ha dato un palcoscenico per lavorare, e che ci dà anche stasera per esempio l’opportunità di essere qui e di presentare il nostro Studio. Noi pensiamo che l’Ordine debba poter regalare questa possibilità, che poi è anche un sogno per chi ha questa vocazione e che ha studiato tanto tempo per fare questo lavoro; e quindi pensiamo che come noi ci sono tanti altri giovani che si meritano un’occasione. Questo, secondo me l’Ordine lo deve fare, e può farlo.

Benissimo, grazie. Passiamo a Francesca, come mai avete deciso di venire in cinque alla serata di inaugurazione dell’Anno Giudiziario?

Avv. Francesca Procopio, Associato Studio Legale Fornari e Associati

Noi pensiamo che sia molto importante la dimensione associativa e la dimensione partecipativa. Facciamo parte di un Ordine professionale ed essere Avvocati non è soltanto stare in Studio, scrivere gli atti, partecipare alle udienze.

Essere Avvocati è anche sentirsi parte di quello che è appunto l’Ordine professionale, perché il ruolo di Avvocato è un ruolo che è dirimente e fondamentale nella dimensione sociale.

Il ruolo dell’Avvocato lo vediamo, specialmente negli avvenimenti degli ultimi tempi; è fondamentale per poter incidere su quelle che sono tematiche decisamente importanti e che incidono sulla vita delle persone. Anche al di là di quella che è la sfera professionale.

Quindi, anche per divertirsi un po’…

Perché hai scelto di fare il penalista?

Avv. Nicolò Biligotti, Associato Studio Legale Fornari e Associati

Penso che la domanda sia più a monte. Perché ho scelto di fare Giurisprudenza.

Noi siamo molto giovani, è evidente, ed è altrettanto evidente che Giurisprudenza non è il settore o la scelta più sulla cresta dell’onda, in questo momento.

Ci sono prospettive di futuro, più evolute; penso in settori economici ma anche digitali ed informatici direi. Però, se una persona ha la vocazione, la convinzione di percorrere questa strada, penso che sia una strada che ha ancora molto da dire; a patto però che riesca a contaminarsi tra i suoi vari settori interni alla Giurisprudenza, ed anche tra le varie materie, economiche, informatiche, digitali e le prospettive future.

Quindi nuove specializzazioni.

Nuove specializzazioni e soprattutto nuove contaminazioni, come parola d’ordine.

La Giurisprudenza è una materia in sé, ed è bellissima per le persone a cui piace, ma deve scendere a patti, deve saper contaminarsi con tutto ciò che il mondo ha da offrire ora, ed avrà da offrire in futuro.

Emanuele, qual è il ruolo dell’Avvocato, in particolare penalista, oggi?

Avv. Emanuele Angiuli, Associato Studio Legale Fornari e Associati

Io sono convito che il ruolo del penalista oggi – ed è un’idea fondante del nostro Studio- sia quella di dare un’assistenza sempre più preventiva.

Tante volte i Clienti vengono nel nostro Studio quando oramai hanno già ricevuto una contestazione. Io invece credo che le aziende e le imprese debbano confrontarsi quotidianamente con un penalista, per essere sempre sicure di essere conformi alle normative e per evitare una contestazione che poi può portare a delle conseguenze molto dannose per quanto riguarda la gestione ordinaria dell’attività.

Abbiamo parlato di prevenzione, ma il Cliente non sempre sa che è meglio prevenire piuttosto che curare. E quindi?

Avv. Lorena Morrone, Associato Studio Legale Fornari e Associati

È assolutamente vero. Come diceva giustamente il mio Collega, è molto importante la prevenzione. Purtroppo noi spesso interveniamo in un momento in cui la prevenzione non è più possibile; in quel caso è molto importante costruire un vero rapporto di fiducia con il proprio Cliente.

Sono momenti evidentemente molto complessi in cui sicuramente approcciarsi al caso con dedizione, competenza ma anche con tanta passione, è importante. Quindi, io penso che queste dette, siano le caratteristiche principali che dovrebbe avere un Avvocato oggi.

Ragazzi, in bocca al lupo e grazie per essere stati con noi su Law Talks.it

Grazie a voi!

Law Talks Redazione

Guarda tutti i post

La Newsletter di Law Talks

Accetto l'informativa sulla privacy

I Vostri video

Per video corporate, video presentazioni, convegni, videonewsletter, contatta la Redazione per maggiori informazioni.

Più Info