BONELLI EREDE – CERTIFICAZIONE ISO 27001 DI STUDIO Avv. Marcello Giustiniani, Partner e Consigliere Delegato BonelliErede

video
BonelliErede si è reso conto che l’Avvocato del 2020 ha qualche onere in più. Uno di questi, è certamente
occuparsi in maniera attenta e scrupolosa della gestione dei dati e delle informazioni riservate che un
Avvocato necessariamente maneggia. BonelliErede lo ha fatto affidandosi a un percorso formativo e poi ad
una certificazione che ha ottenuto nel maggio di quest’anno che ha sostanzialmente cambiato molti
comportamenti e che ha prodotto una diversità, una discontinuità rispetto a prima. Ogni Organizzazione, e
così anche BonelliErede, è soggetta ad attacchi informatici; in una misura molto maggiore di quella che si
possa pensare, e che quindi lo si debba fare è una cosa doverosa quando si ha a cuore la salute e la sorte
dei propri Clienti.
Lo abbiamo fatto cercando di dividere, innanzitutto, le informazioni per livello di riservatezza perché
chiedere dall’oggi al domani a dei Professionisti di adottare comportamenti estremamente invasivi per la
loro quotidianità su tutte le pratiche che avessero maneggiato, sarebbe stato qualche cosa di non
sostenibile. Sono state condivise le informazioni in tre diversi livelli di riservatezza, in maniera tale che i
comportamenti più invasivi possano essere limitati soltanto a quelle più riservate, quindi sostenibili nel
tempo per chiunque di noi.
Questo ha prodotto Innanzitutto ordine sul tavolo di ciascuno; perché la prima norma è quella di eliminare
la carta e la carta che esiste, la carta che viene stampata ciononostante, deve essere ogni sera segregata in
luoghi particolari, non accessibili e protetti.
Anche l’aspetto digitale ha analoghe protezioni; e questo è passato attraverso l’acquisto di software
dedicati che hanno sostanzialmente cambiato il modo di lavorare ottenendo due risultati. Sicuramente da
un lato la protezione dei dati dei nostri Clienti e dei dati interni, anche quelli riservati, che lo Studio vuole
proteggere e dall’altro sicuramente la semplificazione, la pulizia, l’ordine, la chiarezza nei processi. Perché
avere il tavolo sgombro significa probabilmente riuscire a ragionare meglio, creare i presupposti per un
ragionamento analogamente più chiaro e più lucido.

Law Talks Redazione

Guarda tutti i post

La Newsletter di Law Talks

Accetto l'informativa sulla privacy

I Vostri video

Per video corporate, video presentazioni, convegni, videonewsletter, contatta la Redazione per maggiori informazioni.

Più Info