BONELLI EREDE E LA CSR STRATEGY – Avv. Marcello Giustiniani, Partner e Consigliere Delegato BonelliErede

BonelliErede, quando sei anni fa ha varato il piano strategico che è tuttora in fase di implementazione, ha
dedicato un capitolo alla Responsabilità sociale. Noi riteniamo di essere diventati un’Istituzione del Paese e,
che, come ogni Istituzione, abbiamo delle precise responsabilità. Abbiamo a che fare quotidianamente con
il mondo del business, ed io per primo, ho sempre avuto a che fare con il mondo del non profit. Essere
quindi un ponte tra questi due mondi ci è sembrato davvero una doverosa responsabilità.
In quest’ottica abbiamo varato diverse iniziative e molte sono tuttora in fase di lavorazione nelle diverse
sedi nelle quali lo Studio opera.
Direi che l’iniziativa forse più avanzata è quella che consiste in una sorta di joint venture con Cometa che è
una ONLUS di Como: abbiamo fatto questo bel volantino che lasciamo in ogni Sala riunioni che riassume i
tratti fondamentali di questa idea. Che è quella di aiutare i giovani svantaggiati, coloro che sono in
Comunità – come i minori maltrattati – piuttosto che in scuole speciali come quelle che vengono gestite

dalla stessa Cometa o dal CAF che è una ONLUS di cui io mi occupo da tanti anni per aiutarli, questi ragazzi
svantaggiati, nella ricerca e soprattutto nell’inserimento strutturato nel mondo del lavoro.
Sostanzialmente quindi, insieme a Cometa, BonelliErede propone ai propri Clienti di accogliere presso di sé
un giovane che viene scelto insieme, a seconda delle attitudini e delle capacità che questo giovane ha e
delle necessità della struttura; il giovane viene poi inquadrato con il contratto più appropriato e viene
seguito da una specie di Tutor che fa un po’ da cuscinetto per tutte le difficoltà che si dovessero verificare.
Accanto a questo viene aiutato colui il quale accoglie il giovane con una sorta di kit pronto, una specie di
plug&play che lo aiuta nella comunicazione di ciò che sta facendo, una comunicazione interna. Quindi
affrontiamo tutto il tema della inclusione, della diversity, della responsabilizzazione delle proprie persone,
perché il proprio capitale umano nell’accoglienza di chi merita aiuto e nella comunicazione esterna oggi
sappiamo che per molte istituzioni è importante; e la sensibilità sociale dell’interlocutore diventa una
prerogativa ed un carattere distintivo nella scelta del Partner.
Noi speriamo che sulla base di questa esperienza anche altri Avvocati vogliano seguirci e aiutarci. Possano
entrare in rete ed il binomio tra il mondo del profit e quello del non profit possa, anche grazie alla nostra
categoria di Professionisti, avere momenti di collegamento e di avvicinamento.

Law Talks Redazione

Guarda tutti i post

La Newsletter di Law Talks

Accetto l'informativa sulla privacy

I Vostri video

Per video corporate, video presentazioni, convegni, videonewsletter, contatta la Redazione per maggiori informazioni.

Più Info