DELOITTE – GLI INFLUENCER NEL MONDO FASHION Avv. Ida Palombella, Deloitte Legal Partner Fashion Law Specialist

“Sono in Deloitte Legal a Milano con l’Avv. Ida Palombella specializzato in Fashion Law. Oggi parliamo di un fenomeno estremamente interessante ed attuale che è quello dell’influencer e di come questo nuovo mondo dell’influencer impatti in maniera importante anche sulla Comunicazione del mondo Fashion.”
Esatto, ormai la nuova figura dell’Influencer è veramente il punto di riferimento della Comunicazione nel
mondo Fashion. Ha totalmente rivoluzionato il modo di comunicare; l’attività sui Social network è la
principale voce di budget nella parte pubblicitaria dell’attività delle aziende e, dal punto di vista legale,
questo ha comportato nuove sfide perché l’inquadramento e la qualificazione di questi nuovi soggetti come
diciamo testimonial del Brand, come soggetti di promozione di veicolo verso il pubblico della
comunicazione per la vendita di prodotti, ha suscitato all’inizio qualche dubbio. qualche criticità dal punto
di vista legale.
Sì perché, vedi io che sono nato con la Comunicazione tradizionale naturalmente mi rendo conto che ci
possono essere delle criticità; perché tu hai a che fare con non professionisti, spesso giovani ragazzi, che
spostano obiettivamente un numero di ascoltatori molto importanti. Pero’ come anticipavi tu, possono
creare obiettivamente delle criticità. Ecco che cosa può fare allora un Avvocato, uno Studio legale per
risolvere questo tipo di problema?
Innanzitutto, quando sono soggetti che svolgono questa attività continuativamente è necessario stipulare
dei contratti anche per disciplinare un po’ e dare un po’ di ordine alla prestazione di questo tipo di
personaggi che come tu dicevi spesso sono soggetti non professionali. Quindi la loro prestazione va
regolata nei tempi e nei modi, attraverso un contratto. È molto rilevante anche poi come viene
confezionato il Post che viene poi realizzato dall’Influencer; del pari importanti sono le indicazioni che
vengono date al pubblico affinché sia massimamente chiaro che si tratta proprio di un messaggio
pubblicitario. Diversamente, sia l’Influencer sia soprattutto il Brand che utilizza, possono incorrere in
sanzioni legate alla mancanza di trasparenza nella pubblicità.
L’argomento è davvero molto interessante, ma chi ha più bisogno dell’Avvocato e della consulenza
dell’Avvocato in questo caso? È l’Influencer, l’Azienda o entrambi?
Premesso che di Avvocati ne hanno sempre bisogno tutti, diciamo che normalmente gli Influencer si
avvalgono di Agenzie. Quindi l’Agenzia di solito è affiancata da Legali, ma anche i l Brand come dicevo
adesso ha bisogno di assistenza legale; proprio perché il rischio di incorrere in sanzioni ricade poi anche sul
Brand e sappiamo che nel mondo del Fashion l’immagine è massimamente rilevante. Quindi al di là
dell’entità della sanzione, quello che sta a cuore ai Brand è che tutto venga fatto nella massima correttezza
per evitare ricadute di immagine. Quindi sì: Avvocati utili da entrambe le parti, mi raccomando!

Law Talks Redazione

Guarda tutti i post

La Newsletter di Law Talks

Accetto l'informativa sulla privacy

I Vostri video

Per video corporate, video presentazioni, convegni, videonewsletter, contatta la Redazione per maggiori informazioni.

Più Info