STUDIO LEGALE SERPETTI DI QUERCIARA – LA MIA PASSIONE PER LA FILOSOFIA E LE NEUROSCIENZE – Avv. Antonio Serpetti di Querciara, Fondatore Studio Legale Serpetti di Querciara

Avv. Antonio Serpetti di Querciara, Fondatore Studio Legale Serpetti di Querciara
Nel mio tempo libero che, purtroppo, è assai ridotto, perché, come tutti noi professionisti e come tutti i colleghi universitari abbiamo le nostre giornate occupate dal lavoro e dalla professione in modo quasi assoluto.
Sin da ragazzo ho sempre apprezzato e, tuttora, continuo a coltivare gli studi filosofici e, in particolare, i rapporti che insistono tra il dominio epistemologico e il dominio delle ontologie: ontologie varie, soggettiva e oggettiva.
Lo studio dell’ interazione tra ontologia ed epistemologia rappresenta una delle mie passioni, soprattutto nell’attuale contesto di speculazione filosofica, poiché il dibattito filosofico sta, finalmente, abbandonando posizioni antirealistiche al fine di abbracciare sia in Italia, ma soprattutto negli Stati Uniti e nel mondo anglosassone grazie ai filosofi analitici e dell’ultima generazione, prospettive realistiche che, a mio avviso, sono più idonee a fornire un’autentica valenza euristica al ragionamento filosofico.
Inoltre, mi interesso molto di neuroscienze; ho tenuto, infatti, un convegno sui rapporti e le interazioni tra
neuroscienze e diritto che integrano una connessione molto rilevante soprattutto per quanto attiene ai profili della responsabilità.Perché, soprattutto in ambito penalistico, noi tutti sappiamo che la responsabilità penale si può accertare soltanto laddove venga presupposta la libertà di agire del soggetto agente che commette l’illecito.

L’attuale panorama delle neuroscienze sta mettendo in dubbio, a partire dall’esperimento di Libet, ma ce ne sono  successivi, l’effettiva sussistenza, in termini biologici, del libero arbitrio. Il che, naturalmente, comporta delle implicazioni di tipo giuridico, soprattutto in ambito penalistico, che sono ancora tutte da scrivere sinora il Diritto ha dato per presupposto, sulla base di quei presupposti positivistici ottocenteschi di libertà e di individualismo, che la persona potesse scegliere liberamente il contenuto dei propri agiti. Questo oggi si sta sgretolando.

Ne consegue l’esigenza di studiare e di approfondire questo tema, al fine di individuare quali linee evolutive potranno essere perseguite dal Diritto, alla luce dei conseguimenti attuali e futuri della scienza.

Avv. Antonio Serpetti di Querciara, Fondatore Studio Legale Serpetti di Querciara (https://www.avvocatoserpetti.it)

Law Talks Redazione

Guarda tutti i post

La Newsletter di Law Talks

Accetto l'informativa sulla privacy

I Vostri video

Per video corporate, video presentazioni, convegni, videonewsletter, contatta la Redazione per maggiori informazioni.

Più Info