“LA RESPONSABILITA’ PROFESSIONALE” – Avv. Antonio Serpetti di Querciara, Fondatore Studio Legale Serpetti di Querciara.

“LA RESPONSABILITA’ PROFESSIONALE”

Avv. Antonio Serpetti di Querciara, Fondatore Studio Legale Serpetti di Querciara.

La responsabilità professionale costituisce un ambito di interesse civilistico e, parzialmente, anche di tipo
penalistico, di enorme rilevanza, perché vi è stata una diffusione esponenziale di contenzioso riferito all’attività
dei professionisti, già a partire dalla fine degli anni Novanta.
Il professionista era ritenuto fino a tutto il dopoguerra, negli anni Sessanta e, anche, per buona parte degli anni
Settanta una figura intoccabile, perché egli rappresentava, sia nelle città che nei piccoli centri, un riferimento
intellettuale che, in qualche modo, veniva percepito socialmente come difficilmente attaccabile sul piano
giuridico.
Invece, prima con la responsabilità medica e, successivamente, con le altre forme di responsabilità
professionale, negli ultimi 20-25 anni si è assistito a un deflagrare di questo fenomeno che ha riguardato
inizialmente i medici e, successivamente, anche gli avvocati, i commercialisti, i notai, i sindaci di società, gli amministratori, gli architetti, i direttori lavori, consulenti del lavoro, i veterinari, i farmacisti e tutta una serie di
ulteriori figure professionali, per i danni che costoro, asseritamente, avrebbero cagionato ai loro Clienti.
È un fenomeno, quindi, relativamente nuovo nel panorama giuridico italiano e, chiaramente, è stato necessario
un rodaggio di tipo giurisprudenziale, al fine di poter individuare i capisaldi di questa materia. Mi sono
occupato molto di tale tema sia a livello scientifico, sia a livello di pubblicazioni, tutte a mio nome: Avv. Antonio
Serpetti di Querciara. Il numero delle mie pubblicazioni ammonta a circa quaranta e, in tali contributi, ho
cercato di analizzare, nell’ambito del sottosistema della responsabilità professionale, quali fossero i contenuti
precipui della responsabilità medica e dell’avvocato.
Posso concludere sinteticamente che, ad oggi, tali fattispecie sono ritenute manifestazioni di responsabilità
contrattuale, quindi, con onere della prova in capo al danneggiato; permane, pertanto, una posizione di
sostanziale favore per il professionista. Avv. Antonio Serpetti di Querciara, Fondatore Studio Legale Serpetti di Querciara (https://www.avvocatoserpetti.it).

Law Talks Redazione

Guarda tutti i post

La Newsletter di Law Talks

Accetto l'informativa sulla privacy

I Vostri video

Per video corporate, video presentazioni, convegni, videonewsletter, contatta la Redazione per maggiori informazioni.

Più Info