FONDAZIONE ITALIA – CINA: La Storia

“La Fondazione Italia – Cina nasce nel 2003, quindici anni fa per volere del Presidente Cesare Romiti che
raccoglie l’eredità per così dire di una delle più importanti realtà e istituzioni che governavano i rapporti tra
Italia e Cina allora, ovvero l’Istituto italo cinese. – Spiega il Prof. Francesco Boggio Ferraris, Direttore Scuola
di formazione permanente Fondazione Italia – Cina – Il Presidente Romiti, portando un background che è
quello dell’industriale e del grande Manager italiano alla realtà della Fondazione Italia – Cina, traghetta
questa grande realtà diplomatica culturale e istituzionale che era l’Istituto verso una piattaforma, verso
un’entità differente ovvero quella di una piattaforma di servizi e di contatti tra il mondo imprenditoriale e
economico italiano e quello cinese. Immediatamente ci si rende conto, forse era già dall’inizio nei piani
della Dirigenza del 2003, che l’apporto istituzionale governativo al Progetto era una conditio sine qua non.
Questo perché dialogare con il mondo cinese, anche nell’ambito dell’impresa, nell’ecosistema economico
del mondo cinese presuppone un endorsement istituzionale molto importante.”
“Oggi la Guida della Fondazione Italia – Cina è, da pochi mesi a questa parte, è quella dell’Ingegnere Alberto
Bombassei. È un periodo in cui siedono nel Consiglio di Amministrazione della Fondazione Italia – Cina sette
Ministeri italiani, quindi del Governo italiano, dal Ministero per lo sviluppo economico, al Ministero degli
Affari esteri, fino al MIUR. Questo per dire che anche all’interno di progetti, bandi, servizi dove la
controparte è cinese, l’importanza di un endorsement da parte del Governo italiano è fondamentale.
Tutt’ora continua ad essere una condizione fondamentale pur in un mondo che va sicuramente verso il
settore privato, va a premiare aziende, start up o realtà che vengono partorite dal settore privato. Anche in
Cina dove i meccanismi economici sono stati sicuramente governati per lungo periodo dalle aziende di
Stato, che continuano a permanere nel tessuto economico, lasciano terreno progressivamente
all’imprenditoria privata anche in quel Paese.”
“Nonostante tutto questo, rimane importantissimo un dialogo tra le Istituzioni a fare da corollario ai
rapporti economici anche di privati.”

Law Talks Redazione

Guarda tutti i post

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La Newsletter di Law Talks

Accetto l'informativa sulla privacy

I Vostri video

Per video corporate, video presentazioni, convegni, videonewsletter, contatta la Redazione per maggiori informazioni.

Più Info