CIAO SERGIO…

 

 

Quando decidemmo di aprire Law Talks, dovevamo decidere quale avvocato intervistare per primo.
Avevamo in mente molte idee, ma il primo avvocato da intervistare doveva rispettare fortemente i nostri valori.
Doveva essere un professionista di elevato livello, un grande innovatore, una persona che avesse molto da raccontare e che avesse delle forti passioni.
Perché un avvocato è molto di più di un professionista che lavora, è soprattutto un uomo fatto dei suoi interessi e dei suoi affetti.
Noi volevamo raccontare proprio questo, e Sergio con la sua umanità era perfetto: I suoi premi internazionali che lo avevano elevato ai massimi livelli nella professione, la passione per i viaggi, per il Rugby, per il Marketing e l’affetto per la sua famiglia.
Sergio era soprattutto un grande innovatore, lo ricordiamo l’ultima volta che lo vedemmo a fine luglio, lo ammiravamo per il coraggio che aveva avuto quando era già un avvocato affermato, nell’avere fondato Lexellent rendendo famoso un marchio dal nulla. E poi era ripartito da zero mettendosi di nuovo in gioco per una nuova avventura SZA all’età di 60 anni, con un coraggio da leone.
Law Talks deve molto a Sergio, alla sua integrità, alla sua capacità di innovare ed esporsi, alla sua prima intervista, all’insegnamento che un avvocato non è solo lavoro ma è molto, davvero molto di più.
Ciao Sergio, ce la metteremo tutta per seguire il tuo esempio: innovare sempre con il coraggio dei leoni e l’umanità dei giusti.
Ci mancherai tanto, con affetto
Law Talks
Cristiano Cominotto
Giovanna Stumpo
Luca Minichiello
Jacopo Del Campo
Claudio Bonato

Law Talks Redazione

Guarda tutti i post

1 Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Caro Sergio,

    ti sei presentato nel nostro Studio di via Amedei il 21 marzo. Sei stato con noi solo 5 mesi. Intensissimi.

    Tra le prime parole, ci hai detto che avevi deciso di unirTi a noi dopo aver saputo del nostro programma di trasferirci in una nuova sede organizzata secondo il modulo dell’open space: “è una cosa che avrei sempre voluto, ma non sono mai riuscito a realizzare”.

    Una dichiarazione che ha lasciato un po’ stranito qualcuno tra noi.

    Poi, la Tua presenza ha preso forma e si è fatta irresistibilmente spazio.

    Cordiale, positivo, solare, sempre alla ricerca di nuove idee, pronto ad entusiasmarsi a quelle degli altri ed a coinvolgere tutti nei Tuoi progetti.

    Col tempo ci hai raccontato dei Tuoi mille interessi, dei Tuoi viaggi e di tanti aneddoti sulla Tua vita e sulla Tua famiglia.

    Tanti ricordano la Tua passione per il lavoro; a noi sembra che la Tua cifra distintiva fosse non solo una comune passione per il lavoro e per la professione, ma la capacità di portare le Tue passioni dentro il lavoro e la professione.

    Così, il Tuo interesse per i temi della comunicazione e del marketing Ti ha reso un professionista all’avanguardia.

    La Tua vocazione politica (soprattutto nel senso etimologico) Ti ha reso protagonista della vita dell’ordine professionale.

    Ancora, la Tua passione per i viaggi ha favorito la creazione ed il consolidamento di network nazionali ed internazionali.

    Sei stato un fuoriclasse, nel lavoro e nella vita.

    Siamo certi che ora Tu sia nel Tuo paradiso.

    Sarà grande come un campo di rugby? O come lo Stadio della Tua amata Inter?

    Sicuramente, sarà uno spazio infinito, senza barriere fisiche, per consentirTi di andare dappertutto e parlare con tutti, proprio come… in open space!

    Buon viaggio ed arrivederci!

    SZA Studio Legale

La Newsletter di Law Talks

Accetto l'informativa sulla privacy

I Vostri video

Per video corporate, video presentazioni, convegni, videonewsletter, contatta la Redazione per maggiori informazioni.

Più Info