Avv. Giovanni Lega – LCA Studio Legale. Come l’intelligenza artificiale cambierà la professione legale

 

Oggi parliamo di intelligenza artificiale e come essa sia destinata a cambiare la nostra professione. Quali sono gli Studi che ritieni sopravvivranno all’intelligenza artificiale e che tipo di operazioni prevedi che in futuro resisteranno a questo radicale cambiamento della nostra attività e della nostra professione?
“Diritto al futuro nasce con il fil rouge che è quello dell’innovazione. – spiega l’Avv. Giovanni Lega, Presidente di ASLA – Si dice che ci siano delle ere delle innovazioni tecnologiche che vanno a trent’anni; in effetti l’intelligenza artificiale è un modo un po’ esuberante di parlare di learning machine, perché non esistono macchine intelligenti; siamo noi che dobbiamo cercare di dare alle macchine i contenuti.”
“Certo è, che bisogna anche distinguere quello che io chiamerei B2B, o B2C.
Nel B2C come tu sai oggi esistono n App, n portali, n situazioni che tendono a togliere la figura della persona dell’Avvocato sostituendola con domande già preconfezionate o con una sorta probabilmente anche qui di algoritmi di intelligenza artificiale che fanno si che ad un certo numero di domande si ottenga risposta da una registrazione già fatta.
Nel B2B la situazione è un po’ più sofisticata. Io non credo che andranno a sparire gli Studi legali generalmente e/o gli Avvocati. Certo è, che dovranno in qualche misura modificare il comportamento nel business legale. Si sta studiando per esempio tutto ciò che riguarda l’assistenza generale alle imprese che spesso e volentieri non fa nient’altro che reiterare le stesse domande che finiscono a n soggetti diversi, all’interno degli Studi e quindi portano via efficienza. La verità è che quindi questo porterà a far si che anche gli Avvocati cambieranno tipologia di educazione. Ed è questa una delle parti importanti di ASLA e Diritto al Futuro; iniziativa che deve far capire che c’è una formazione diversa, di cui ha bisogno -generalmente il mondo-, qualsiasi Professione.”
“L’Avvocato dovrà nel mondo del B2B essere sinonimo di un Professionista eclettico; un Professionista che non ha esclusivamente il Diritto nel suo bagaglio, ma che ha mille altre competenze. È un po’ difficile agli albori dello sviluppo dell’intelligenza artificiale stabilire che cosa cambierà; certamente molto di quello che si sta facendo oggi non esisterà più. E cioè tutta quella parte di consulenza spiccia verrà probabilmente ad essere inserita all’interno di macchine intelligenti. Mentre invece rimarranno e sopravvivranno le operazioni che hanno bisogno del problem solving; che non è tanto facile insegnare ad una macchina.”

Law Talks Redazione

Guarda tutti i post

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La Newsletter di Law Talks

Accetto l'informativa sulla privacy

I Vostri video

Per video corporate, video presentazioni, convegni, videonewsletter, contatta la Redazione per maggiori informazioni.

Più Info