Toffoletto De Luca Tamajo – Il nuovo Software Gestionale di Studio

L’Avvocato Franco Toffoletto, Managing Partner dello Studio Legale Toffoletto De Luca Tamajo, illustra
l’importanza della tecnologia e dell’informatizzazione all’interno dello Studio legale: “abbiamo sempre
investito in tecnologia. Direi anzi che la tecnologia ha finanziato la nostra crescita; senza la tecnologia non
avremmo fatto niente.”
E infatti nel 2012 lo Studio è arrivato a una svolta. “Ci siamo resi conto che bisognava fare un altro passo
avanti importante e abbiamo cominciato a progettare un software da zero, nonostante avessimo già dei
software molto interessanti e che funzionavano benissimo. Uno dei principali problemi è stato spiegare
all’interno dello Studio perché dovevamo fare un’operazione di questo genere. Credo che ci siamo riusciti,

abbiamo esaminato molto bene la questione, abbiamo spiegato le motivazioni e dove dovevamo andare.
Nel 2015 abbiamo fatto partire il nostro software.”
“Sostanzialmente è fondato su quattro principali pilastri. Il primo pilastro è che doveva funzionare su un
browser Internet, quindi Safari, Chrome, qualunque browser, qualunque macchina. Questo era un passo
avanti notevole perché significa una grandissima semplificazione di gestione, dal punto di vista
tecnologico”.
“Il secondo pilastro è che doveva includere il knowledge management: il software doveva fornire al
Professionista l’informazione corretta nel momento in cui gli serviva in termini di precedenti, di
giurisprudenza, di dottrina ma anche di altre informazioni ma soprattutto del lavoro interno che è il vero
patrimonio di uno Studio; ovvero quello che lo Studio ha già fatto, abbassando così il tempo di esecuzione”.
“Il terzo pilastro fondamentale è che doveva contenere un sistema di controllo di gestione completo.
Controllo di gestione vuol dire avere una contabilità industriale, per cui gestire il processo interamente e
attraverso la statistica del passato, fornirci informazioni quando bisogna fare un preventivo, quando
bisogna valutare una proposta del cliente o semplicemente valutare alla fine, quando si fa la parcella, se
quella pratica è stata positiva o negativa in termini di profitto. Senza questo non si riesce a garantire la
marginalità; che è necessaria per tenere in piedi uno Studio legale”.
“Il quarto pilastro fondamentale – conclude l’Avv. Toffoletto – è la formazione: doveva essere un sistema
formato in maniera semplice, facilmente comprensibile, come si dice self explicative, con una grande
attenzione sulla user interface, in modo tale da poter insegnare ad usarlo in un tempo brevissimo. Prima ci
mettevamo tre mesi ad insegnare ad usare il software che avevamo, oggi ci mettiamo una settimana.
Crediamo di essere riusciti a fare quello che avevamo progettato.”

Law Talks Redazione

Guarda tutti i post

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La Newsletter di Law Talks

Accetto l'informativa sulla privacy

I Vostri video

Per video corporate, video presentazioni, convegni, videonewsletter, contatta la Redazione per maggiori informazioni.

Più Info