IL RECRUITING DELLO STUDIO LEGALE SUTTI

Qual è il segreto per avere successo nelle operazioni di professional recruitment dello Studio Legale Sutti? E’ l’Avv. Stefano Sutti Senior Partner dello Studio a spiegarlo. Visto che allo Studio Legale Sutti “interessa che il candidato si presenti nel modo migliore possibile, dandoci così la possibilità di valutarlo, anche da parte nostra, nel modo migliore possibile, io direi che ciò su cui vale la pena di puntare è la propria diversità, la propria specificità, i propri tratti identificanti. Per chi ha la fortuna di poter scegliere un curriculum molto buono, il voto di laurea, il voto di maturità, le lingue… sono qualcosa dato per scontato. Qualche volta queste vengono addirittura ignorate a favore di candidati che hanno caratteristiche inferiori” questo perché secondo l’Avv. Sutti la chiave “che consente di scegliere e identificare un candidato” è il fatto che quest’ultimo “si faccia ricordare, il fatto che abbia qualcosa di speciale e che ci convinca che vale la pena fare una scommessa e un investimento su di lui”.

Questo qualcosa di speciale “può essere un interesse che il candidato ha già o un’attività che ha sviluppato nel corso della sua vita nella quale ha dimostrato di ottenere risultati”. Degli esempi possono essere “il fatto di aver svolto attività agonistiche in qualche sport, piuttosto che si sia un campione di scacchi, o che ci si trovi ad essere bilingue per esempio, possibilmente in una lingua che non sia l’inglese. Ecco tutte queste cose contribuiscono a far ricordare il candidato e che ci portano a decidere chi potrebbe essere una persona giusta”. “Un tempo – continua l’Avv. Sutti –  delineavamo dei profili precisi perché avevamo persone con determinate caratteristiche per soddisfare delle necessità immediate, oggi abbiamo superato questo approccio. Nel senso che facciamo reclutamento professionale su base permanente e cerchiamo, a prescindere dalle nostre esigenze immediate, quelle che sono le persone che secondo noi hanno caratteristiche eccezionali e a cui poi siamo sicuri in una seconda fase di riuscire a trovare un ruolo all’interno della nostra organizzazione professionale”.

In altre parole, quello che lo Studio Legale Sutti cerca “sono persone speciali e persone diverse. Oggi per diversità si fa spesso riferimento all’orientamento sessuale, alla razza, alla nazionalità, ma ognuno di noi è diverso per qualcosa e ognuno di noi può in realtà fare leva su questa sua specificità e dare un contributo unico allo sviluppo e alla gestione ordinaria dell’attività dello Studio”.

 

Law Talks Redazione

Guarda tutti i post

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La Newsletter di Law Talks

Accetto l'informativa sulla privacy

I Vostri video

Per video corporate, video presentazioni, convegni, videonewsletter, contatta la Redazione per maggiori informazioni.

Più Info